nuvolaB   news studio progetti cv contatto english
 
 
     
riqualificazione architettonica degli torri 9 - 10 - 11 di Villazzano Tre, Trento. IT
concorso di progettazione in due gradi, secondo premio
torna a progetti immagini
 
 
 
prestazioni svolte: aprile - luglio 2018
committenza: Istituto Trentino per l'Edilizia Abitativa S.p.A.
dati quantitativi: 3 torri, 15 piani di 495m2
Nella riqualificazione delle torri prevale la sobrietà progettuale e la capacità di confrontarsi con le altre torri esistenti. I criteri progettuali che hanno guidato il progetto sono:
- la mitigazione dell'immagine delle torri nel contesto paesaggistico,
- il rispetto del carattere architettonico e tipologico,
- il miglioramento nell'utilizzo degli spazi comuni e accessibilità,
- l'adeguamento delle scelte tecnologiche al caso particolare.

La soluzione scelta ricerca l'integrazione con il sistema del "grande" paesaggio. Le cromie del contesto naturale della valle di Trento trovano un riscontro sulle nuove facciate delle torri permettendo così di mitigare l'impatto sulle visuali alla scala paesaggistica. Il fronte ovest prevede la colorazione delle superfici dei parapetti riferendosi alle tonalità dell'ambiente circostante. Di fronte a queste superfici sarà quindi applicato un sistema "attivo" costituito da lastre in vetro fotovoltaico trasparente.

Gli altri tre fronti sono caratterizzati dal prevalere dei pieni sui vuoti. Un rivestimento metallico in alluminio ricopre tutte le superfici opache riflettendo la luce ambientale e i suoi colori. In particolare saranno riflesse le diverse tonalità del cielo nella porzione alta, mentre la zona più bassa dell'immobile immersa nei giardini e nel parco urbano prenderà i toni della vegetazione.
Questo progetto intende mantenere il carattere compositivo dell'architettura esistente, sia per rispetto di un intervento urbanistico storicamente importante, sia per l'immediato dialogo con le torri che saranno riqualificate successivamente. A est sarà mantenuta la divisione in bande orizzontali, mentre a nord e sud è rispettata la suddivisione in partizioni verticali. Una sola loggia solare per piano sarà posizionata casualmente dando l'unico movimento compositivo di facciata e di profondità sul prospetto sud. L'identità delle torri sarà così rinforzata e non stravolta dalla riqualificazione.
    scorri sul testo